Lettera di Bruno

Catanzaro
Con la fine dell’estate sono giunte le motivazioni della sentenza di Giugno. È apparso subito chiaro come il “lavoro” della corte si sia ridotto a un lavoro di fotocopiatura dei documenti, principalmente trascrizioni di intercettazioni ambientali, fornite dall’accusa, aggiungendo una falsità qua, un’omissione là, nel vano tentativo di tenere in piedi una costruzione sbilenca fin dall’origine. Due riferimenti di fondo a questo fine: l’11 Settembre 2001 e quello del “pericolo presunto”. Con il primo si afferma che da quella data ogni forma di lotta al dominio borghese imperialista è automaticamente “terrorista”. Se non bastassero le nostre vicende, si ricorda la dilatazione dell’uso del 270 nelle varie dichiarazioni, ivi rivendicata. Del resto la sentenza per i fatti dell’ 11 Marzo agli anti-fascisti di Milano e il processo ai compagni di Genova con pesantissime condanne a fronte dell’assoluzione dei sicari di Stato sono un ulteriore affermazione di questo orientamento. Un altro concetto espresso nelle “motivazioni” è quello del “pericolo presunto” che è tale indipendentemente da fatti concreti, ma che si rileva dall’idea di condotte illegali. Concetto mirabilmente espresso in opere di rilevante espressività artistica, “1984” di Orwell in primis, o anche “Minority Report” di Spielberg ad esempio. Le pretese della magistratura sono molto più prosaiche e finalizzate a mettere fuori gioco tutti i soggetti potenzialmente pericolosi alle politiche del capitale, fine principale della magistratura, a fianco di quello di soprassedere ai regolamenti di conti tra le consorterie del potere. Come fui da subito rilevato dagli avvocati, impegnati nel lungo procedimento, già scritto a priori.
Da un processo politico non si poteva che avere una sentenza politica, negli interessi della borghesia, che bontà sua da un “milione di posti di lavoro” (in meno) offre ormai solo 20.000 posti…Nelle galere!
Fa sempre piacere ringraziarvi per il vostro impegno e sostegno attivo.
Un abbraccio
Bruno

Bruno

I commenti sono chiusi.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: